La sezione di Manuali di giurisprudenza Edicusano si amplia: l’ultimissima uscita è il Manuale di Diritto Civile. 

Il testo si rivolge ad un pubblico vasto di studenti e appassionati della materia. Il manuale è completo e aggiornato quindi ideale anche per coloro che si stanno preparando a prendere parte ad un concorso.

Leggi la prefazione del prof. Bruno Cucchi e scopri il nuovo volume Manuale di Diritto Civile

Il presente Manuale di Diritto Civile si suddivide al proprio interno in due Parti.

La Parte Prima del Manuale di Diritto Civile

Composta da 13 capitoli, è dedicata al contratto e alla responsabilità contrattuale. Dopo un primo capitolo introduttivo, nel quale vengono delineate le nozioni generali di “fatto”, “atto” e “negozio giuridico”, la trattazione si concentra sul contratto, prendendo in esame le possibili modalità di conclusione dello stesso, i suoi elementi essenziali ed accidentali, i suoi effetti ed i criteri per la sua interpretazione.

Vengono inoltre analizzate le cd. “vicende patologiche” che possono interessare sia il contratto in sé (simulazione, nullità, annullabilità), sia il rapporto che da esso scaturisce (rescissione, risoluzione, recesso e mutuo dissenso). Un autonomo capitolo viene dedicato all’istituto della rappresentanza, con particolare attenzione ai concetti di “abuso”, “eccesso” e “difetto” del relativo potere. Vengono quindi tratteggiate alcune particolari vicende e tipologie contrattuali, quali le condizioni generali di contratto e i contratti conclusi mediante moduli e formulari, i contratti del consumatore, il contratto a favore di terzo, quello per persona da nominare, nonché la cessione del contratto.

La Parte Prima si conclude infine con due capitoli dedicati, rispettivamente, alla responsabilità contrattuale e all’analisi dei principali contratti tipizzati dal Codice civile o dalla legislazione speciale, o comunque più ricorrenti nella prassi sociale.

La Parte Seconda del Manuale di Diritto Civile

Composta da 6 capitoli, illustra la nozione di “illecito civile”, analizzandone gli elementi costitutivi ed evidenziando le fondamentali differenze tra l’illecito penale e quello civile, da un lato, e tra la responsabilità extra-contrattuale (o “aquiliana”) e quella contrattuale (analizzata nella Parte Prima del presente Manuale), dall’altro.

Vengono quindi prese in esame le principali esimenti dalla responsabilità extra-contrattuale, nonché le principali fattispecie di responsabilità oggettiva e di responsabilità indiretta (o “per fatto altrui”). I due capitoli conclusivi sono infine dedicati al “danno” e al suo risarcimento: sono quindi delineate le principali tipologie di danno, con particolare riferimento alla distinzione tra “danno patrimoniale” e “non patrimoniale” e alla sua evoluzione giurisprudenziale, e sono analizzati i principi fondamentali in materia di valutazione del danno e conseguente risarcimento.

Malgrado la suddivisione in due Parti, il Manuale mantiene una propria intrinseca unitarietà.

In particolare, l’approccio dell’intera trattazione tende a coniugare l’analisi delle tradizionali teorie dottrinarie con le applicazioni pratiche dei vari istituti di volta in volta presi in esame: per tale motivo, il Manuale risulta idoneo non solo per uno studio universitario, ma anche per la preparazione di concorsi pubblici ed esami, inclusi quelli delle tradizionali professioni giuridiche.

 

 

Si comunica che la Casa Editrice Edicusano resterà chiusa a partire dal 1 Agosto 2019 fino al 1 Settembre 2019. In quest'arco temporale non sarà possibile effettuare ordini. Dismiss