Manuale di sociologia dei processi economici e del lavoro

15,00

  • Curatore: Stu.g.e.s (Scuola Specialistica degli Studi Giuridici, Economici e Sociali)
  • Isbn: 978-88-3611-078-0
  • Data di pubblicazione: 2022

54 disponibili

Descrizione

Il presente volume fa parte della Collana di Studi Politici ed Internazionali, nella Sezione di Manualistica, pubblicata da Edicusano s.r.l. che consente all’utilizzatore una preparazione ampia ed esaustiva della materia e l’apprendimento di un metodo di studio che garantisca capacità critica ed analitica. Si propone quindi, quale strumento di studio aggiornato e completo, di taglio pratico, teso a fornire agli studenti universitari un supporto signicativo per la conoscenza della storia del pensiero politico nei suoi aspetti essenziali e maggiormente rappresentativi.
Il Manuale si compone di ventotto capitoli. Viene in primo luogo arontata la tematica della globalizzazione, anche attraverso la disamina delle opere di alcuni tra i principali Autori che si sono occupati della materia.
Ancora, vengono esaminati i concetti di “modernità” e “post-modernità”, nonché le principali caratteristiche della sociologia del cyberspazio, con un raronto tra le comunità reali e quelle virtuali. La trattazione prosegue quindi con l’esame delle tematiche più specicamente economiche, quali il consumo ed il consumismo, l’immigrazione, il capitalismo e la sua evoluzione storica, con particolare riferimento alla fase post-fordista e alle teorie relative alla cd.
“ne del lavoro”. Alcuni capitoli vengono dedicati all’analisi delle principali riforme che, nel corso degli ultimi anni, hanno interessato il mondo del lavoro italiano (riforma Biagi, riforme Brunetta e Madia sul pubblico impiego, riforma Fornero, Jobs Act), con particolare attenzione alla tematica della essibilità, agli eetti che essa produce sulle vite dei lavoratori e al mutato ruolo delle organizzazioni sindacali. Ancora, vengono illustrati e spiegati i concetti di capitale sociale, government e governance, “governo senza forza”.
La trattazione termina quindi con un Capitolo dedicato alle dicoltà della previsione sociale ed al ruolo che la sociologia economica è destinata a svolgere nella società del futuro.